APPUNTI DI GEOLOGIA REGIONALE a cura del Prof. Raimondo Catalano


menu pubblicazione didattica

INDICE
Nota

  11.1.3 - La deformazione del margine continentale periadriatico.

Nella Catena periadriatica la deformazione coinvolse differenti settori in tempi successivi. Secondo alcuni A.A., esiste una relazione tra la deformazione della regione Periadriatica (che si sarebbe mossa coerentemente con l’Africa) ed i movimenti relativi tra Africa ed Europa. Le rocce ofiolitiche delle catene periadriatiche mostrarono un’età Giurassica e sono  interpretate come residui dell’Oceano della Tetide. Quest’ultimo formatosi in seguito all’apertura prodottasi per i movimenti verso Sud-Est dell’Africa relativamente all’Europa in corrispondenza della fase iniziale di apertura dell’Atlantico centrale. Verso la fine del Giura (148 Ma) ebbe inizio un movimento transpressivo destro dell’Africa relativo all’Europa; questa variazione della direzione del movimento coincide con la fase originaria della deformazione che avvenne nelle Dinaridi, nelle Ellenidi e nei Carpazi. L’evento coincide con l’inizio della fase di deriva del Nord Atlantico che si pensa essere avvenuto tra i 90 ed i 95 Ma. Un’altra importante fase della deformazione tettonica avvenne nella regione Periadriatica nel Cretacico medio. L’attuale forma del margine continentale di Adria è il risultato di due differenti tipi di deformazione: una subduzione oceanica e una susseguente collisione continentale. Queste deformazioni avrebbero dato forma agli orogeni con aree caratterizzate da tettonica  distensiva sul lato concavo ( per riassumere le attuali conoscenze sulla paleogeografia della regione periadriatica vengono proposte in fig. 11.9 una serie di carte paleogeografiche che chiariscono questa complessa evoluzione)

 fig. 11.7 – Evoluzione dal Giurassico-Cretacico al Pliocene med. attraverso ricostruzioni palinspastiche lungo il profilo Mar Ionio – Provenza.
 

a)

Fig. 11.8 a) - Paleogeografia globale nel Trias sup.;

 

b)

 2
Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Trias sup.;

 

c

 
c) Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Giurassico inf.

 

d)

d) Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Giurassico med.

 

e)

e) Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Cretacico inf.

f)

f) Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Cretacico med.

g)

g) Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Cretaceo sup. – Terziario inf..

h)

h) Paleogeografia della Regione Mediterranea nell’Eocene.

i)

i) Paleogeografia della Regione Mediterranea nell’Oligocene sup. – Miocene inf..

l)

l) Paleogeografia della Regione Mediterranea nel Miocene sup..

l) – Evoluzione paleogeografica della Tetide dal Trias sup. al Miocene inf..

Fig 11.9

 

Fig 11.10

  

 Fig 11.11

  

Fig 11.12

 

 

Fig 11.13

 fig 11.14

  

 fig 11.15


fig 11.16


 fig 11.17

 

 fig 11.18

  fig 11.19

 

 


 

 fig 11.20