PROGETTO SI.RI.PRO. - Analisi e descrizione del progetto

INDICE
Nota

7 - VALIDITÁ INDUSTRIALE DEL PROGETTO



7.1 - Coerenza strategica e gestione del progetto
Il progetto si pone in piena coerenza con i piani strategici dei proponenti industriali Cres e DGS. La strategia di sviluppo e crescita del Cres si basa infatti sullo sviluppo di software ad altissimo livello ottenibili tramite la collaborazione con università ed altri enti di ricerca. La strategia di sviluppo e crescita di DGS si basa sull’incremento delle conoscenze, principalmente in campo sismico, realizzabile attraverso la cooperazione con enti di ricerca; ciò renderà inoltre possibile sfruttare il miglioramento delle tecniche apprese per offrirsi in maniera più adeguata sul mercato. SIRIPRO è inoltre coerente con l’orientamento strategico tipico degli istituti di ricerca (gli altri proponenti e partecipanti al progetto), vale a dire l’accrescimento delle conoscenze di base e l’individuazione di nuove metodologie in grado di permettere, attraverso applicazioni future, ulteriori e più agevoli sviluppi delle conoscenze Per quanto riguarda il settore dell’esplorazione geologica, il progetto, attraverso lo sviluppo di un nuovo modello/metodologia e di un nuovo software, permettera’ di pianificare l’esplorazione dela crosta lungo altri tracciati in modo più preciso, dettagliato, agevole ed economico. SIRIPRO pertanto porrà le basi per una conoscenza della crosta italiana con tutti i benefici connessi in termini economici (agevolazioni nella ricerca di fonti energetiche e di concentrazioni metallifere) e sociali (individuazione delle zone potenzialmente sorgenti di terremoti, delle zone di presenza di particolari elementi come l’acqua, ecc.).

  7.2.1 - Caratteristiche tecnologiche attuali e prospettiche
Le caratteristiche attuali concernenti le informazioni sul sottosuolo evidenziano risultati di massima non sufficienti ad un’analisi dettagliata della crosta profonda. La tecnologia prospettica, attraverso l’introduzione di nuove tecnologie e modelli di acquisizione ed elaborazione dati, determinerà miglioramenti importanti nell’investigazione della struttura della crosta terrestre profonda, con un livello di dettaglio e precisione non realizzabile attraverso l’approccio attuale. Il programma in oggetto si propone quindi di sviluppare un nuovo approccio metodologico di esplorazione grazie all’impiego congiunto di più metodologie geofisiche tecnologicamente evolute e ad elevata profondità di investigazione (sismica a riflessione, magnetotellurica, gravimetria, ecc.); in questo modo sarà possibile la ricostruzione di modelli geo-strutturali bidimensionali a scala crostale con elevato grado di dettaglio ed attendibilità. Le necessità di una conoscenza di dettaglio della crosta profonda sono elevatissime in diversi settori industriali, quali quello petrolifero e, soprattutto, geotermico. I risultati della ricerca e, quindi, i nuovi modelli e strumenti risulteranno inoltre determinanti nello sviluppo delle capacità di prevenzione dalle catastrofi naturali.

  7.2.2 - Prevedibili evoluzioni della domanda indotte dal trend della tecnologia
L’esito positivo del SIRIPRO, poiché darà luogo ad un nuovo modello/metodologia di esplorazione e ad un nuovo software di elaborazione ed interpretazione congiunta di dati geofisici/geologici potrà creare un incremento della domanda di realizzazione di progetti di esplorazione della crosta profonda lungo altri tracciati, dando un impulso significativo allo sviluppo delle conoscenze di base. Inoltre, i risultati e i “tools” tecnologici sviluppati e validati nel corso del progetto potranno trovare ulteriori campi d’applicazione in settori diversi da quello informatico e di ricerca volta all’accrescimento del patrimonio culturale, ad esempio fonti energetiche per la possibilità di individuazione di idrocarburi e serbatoi geotermici, ricerche idriche, monitoraggio ambientale, per la zonizzazione sismica dell’Italia e di altre nazioni, ingegneria civile, per la localizzazione di impianti industriali in condizioni di massima sicurezza, ecc. Una caratteristica significativa dell’evoluzione della domanda potrebbe essere rappresentata dall’incremento delle ricerche geotermiche, attualmente inibite a livello globale dalle risorse petrolifere, che al momento risultano più economiche, ma che presentano problematiche in termini di inquinamento ed esauribilità. Per risolvere queste problematiche, la possibilità di una più agevole ed attendibile conoscenza della crosta profonda potrebbe infatti dare impulso alla geotermia; in tal modo si potrebbe inoltre contribuire, attraverso l’incremento della produzione di energia verde, alla riduzione dei gas serra secondo quanto stabilito dal protocollo di Kyoto.

7.3 - Ricadute economiche dei risultati attesi
Si prevede che il lavoro svolto nel presente progetto sia preliminare per l’ingegnerizzazione di una piattaforma commercializzabile di sicuro interesse per grosse società commerciali o istituzioni accademiche. Tale previsione è peraltro confortata dall’interesse mostrato dalla Geo-Resuorces B.V, con sede a Rotterdam, società leader in Europa per la produzione e commercializzazione di strumenti di energizzazione ed acquisizione di dati sismici. Infatti la stessa società si è già dimostrata interessata ad acquisire i diritti di licensing e successivamente a commercializzare il modello software (di proprietà dei partner del progetto) in tutto il globo e fornire assistenza tecnica ai clienti. Di seguito sono riportate le possibili ricadute economiche derivanti dal progetto per ciascun soggetto partecipante. DGG: La principale ricaduta per DGG derivante a fine progetto consisterà nel portare l’Ente ad essere universalmente riconosciuto, sia a livello nazionale che internazionale, come esperto nell’acquisizione e trattamento informatico avanzato di dati sismici ad alta penetrazione e gestione di dati geofisici. In particolare, le conoscenze che saranno acquisite dai ricercatori sui metodi di rappresentazione di data set geofisici diversi (es. sismica, gravimetrica e magnetotellurica) in aspetti sintetici e la loro successiva interpretazione integrata costituiranno un aspetto fondamentale per qualificare DGG come centro di eccellenza nel settore della geofisica di esplorazione scientifica ed industriale nell’intera area mediterranea. Queste competenze potranno essere determinanti per l’attribuzione di progetti scientifici sia di rilevante interesse nazionale (PRIN), finanziati dal MIUR, che regionali e, come tali, finanziati dalla Regione Sicilia e da varie compagnie petrolifere. IGG: poiché fra le attività dell’Ente particolare importanza riveste la misura della variazione della resistività nelle rocce, influenzata dalla presenza di fluidi, le principali ricadute economiche sono riscontrabili nel miglioramento della capacità di individuare la localizzazione e tipologia di fluidi, nonché le modalità di circolazione degli stessi. Con il termine fluidi si intendono acque fredde superficiali (di interesse per la potabilità delle stesse), acque calde profonde (di interesse per l’utilizzo di energia geotermica con metodi diretti ed indiretti), idrocarburi (di interesse per l’importanza del petrolio). A seguito dell’utilizzo della nuova metodologia, sarà possibile un aumento significativo nella capacità di individuazione dei fluidi, con ricadute largamente positive percepibili dal concreto interesse già manifestato, da parte di numerosi soggetti privati, a seguito di una maggiore capacità di localizzazione dei fluidi e dei meccanismi di sistema degli stessi (conoscenze necessarie alla potenziale estrazione). OGS: le principali ricadute per OGS sono: - Qualificarsi a livello nazionale ed internazionale come soggetto competente nell’elaborazione e nell’analisi integrata di dati geofisici; - Sviluppare competenze e conoscenze approfondite e specifiche sull’assetto strutturale e deposizionale del sottosuolo della Sicilia. Entrambi i punti faciliteranno la partecipazione dell’Ente a progetti di ricerca internazionali (es. Unione Europea, National Science Fundation) ed all’assegnazione di consulenze e contratti da parte di compagnie private. DGS: il progetto rappresenta un mezzo per aumentare la propria esperienza e competitività in Italia ed all’estero, entrando in ambiti territoriali fino al momento non facilmente accessibili (Europa). Sarà infatti possibile incrementare la quota di mercato a livello europeo in considerazione del deciso aumento di competitività derivante dal miglioramento delle tecniche e dall’introduzione di una nuova metodologia di esplorazione; ciò attraverso il superamento del limite derivante dalla tendenza a lavorare “ciascuno per il proprio mercato”, avendo acquisito la possibilità di presentarsi con offerte tecnicamente ed economicamente vantaggiose anche al di fuori del territorio nazionale. Inoltre, l’utilizzo del software sviluppato nel progetto consentirà l’acquisizione di un vantaggio competitivo creando le premesse per l’offerta di un servizio completo, consistente nella possibilità di interpretare i dati geofisici acquisiti. CRES: le principali ricadute economiche saranno rappresentate dalla possibilità di commercializzare le licenze d’uso del software e fornire assistenza tecnica ai clienti, oltre ad affermare il proprio ruolo nel settore dei sistemi territoriali, aumentando corrispondentemente la propria capacità di competere. Sarà possibile inoltre qualificarsi a livello nazionale ed internazionale come soggetto esperto nello sviluppo di un software di elaborazione ed analisi integrata di dati geofisici; ciò consentirà una buona visibilità internazionale dell’azienda, attualmente orientata al mercato nazionale.





Siripro.com All rights reserved